Benefici fiscali

Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro e non sono applicabili ai versamenti in contanti. Per godere dei benefici fiscali è necessario conservare la ricevuta di versamento nel caso di versamento postale o l’estratto conto bancario o della carta di credito.

AGEVOLAZIONI FISCALI:

PER PERSONE FISICHE

  • una detrazione d’imposta pari al 26% dell’importo effettivamente erogato – sino a concorrenza della somma di Euro 30.000,00 (art. 15, comma 1.1 del TUIR);
  • una deduzione dal reddito imponibile nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato – sino all’importo massimo di Euro 70.000,00 (art. 14, D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito dalla L. 14 maggio 2005, n. 80);

PER ENTI NON COMMERCIALI

  • una detrazione d’imposta pari al 19% dell’importo effettivamente erogato – sino a concorrenza della somma di Euro 30.000,00 (art.147, comma 1, del TUIR come chiarito dalla Ris. 89/E del 17/10/2014);
  • una deduzione dal reddito imponibile nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato – sino all’importo massimo di Euro 70.000,00 (art. 14, D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito dalla L. 14 maggio 2005, n. 80);

PER IMPRESE E SOCIETÀ

  • integrale deduzione per importi non superiori a Euro 30.000,00 oppure al 2% del reddito d’impresa dichiarato (artt. 56 e 100, comma 2, lett. h del TUIR).
    In alternativa, solo per i soggetti IRES, la deduzione dal reddito d’impresa nel limite del 10% dello stesso, sino all’importo massimo di Euro 70.000,00 (art. 14 del D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito dalla L. 14 maggio 2005, n. 80).